bolletta leggera fotovoltaico

Con il fotovoltaico la tua bolletta sarà davvero più leggera?

Vuoi installare un impianto fotovoltaico e ti chiedi se questa sia davvero la soluzione che ti permetterà di risparmiare sui consumi?

Ecco in base a cosa cambia la tua bolletta.

Quando un cliente si rivolge a noi di Alternativa Impianti per avere informazioni sull’installazione di un impianto fotovoltaico, una delle prime domande che ci sentiamo fare è: “Mi permetterà di risparmiare davvero sui consumi?”.

Sicuramente è un dubbio legittimo: il risparmio è tra i motivi principali che spingono ad optare per il fotovoltaico e prima di investire tempo e denaro in lavori di installazione di un impianto è giusto avere la certezza che la bolletta poi cambi e diventi veramente più leggera.

Partiamo dal presupposto che col fotovoltaico la tua bolletta DEVE CAMBIARE!

Il fotovoltaico infatti sfrutta l’energia del sole e la trasforma in energia elettrica, consentendoti di autoprodurre l’energia di cui hai bisogno per la tua casa o il tuo ufficio e di prelevare meno dalla rete.

Perciò potremmo dire che il risparmio è immediato e garantito “per definizione”: meno consumi dalla rete, meno paghi in bolletta.

Il primo fattore che incide sul risparmio è la scelta di un impianto dimensionato correttamente rispetto ai consumi medi dell’immobile e che garantisca l’autoconsumo diretto.

L’autoconsumo.

L’autoconsumo consiste nel consumare al momento l’energia che produce l’impianto; vuol dire che se il tuo impianto sta producendo in questo momento e tu accendi un elettrodomestico, l’energia utilizzata deve provenire direttamente dal tuo impianto, senza utilizzare la rete.

Non prelevando dalla rete la corrente, eviterai di pagarla al fornitore: più alto sarà l’autoconsumo, più alti saranno i risparmi.

L’autoconsumo infatti taglia sia il costo dell’energia consumata che gli oneri di rete, oneri di sistema e le tasse legate ad essa.

Perciò per avere un risparmio certo, lo schema di connessione dell’impianto deve prevedere l’autoconsumo diretto, cioè rifornire l’abitazione in maniera prioritaria ed immettere in rete solo quando non c’è richiesta dalla casa.

Tipo di impianto.

L’entità del risparmio che puoi ottenere poi dipende dal tipo di impianto installato.

Per il fotovoltaico ad autoconsumo ad esempio tutta l’energia prodotta viene impiegata, appunto, per l’autoconsumo e non viene immessa nella rete del gestore.

In pratica, nelle ore di luce consumerai l’energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici, mentre quando la luce non c’è o non è sufficiente, sarà la rete elettrica che garantirà l’approvvigionamento dell’energia necessaria.

Nel caso in cui i pannelli fotovoltaici producano più energia di quella richiesta, tale energia non potrà essere ceduta alla rete e se non disponi di batterie di accumulo, andrà sprecata.

Invece il fotovoltaico con scambio sul posto garantisce l’autoconsumo ed immette nella rete elettrica parte dell’energia ricavata in eccesso dai pannelli permettendoti di ottenere una forma di rimborso sulle bollette pari alla quantità di energia ceduta.

Infatti dare un po’ dell’energia che hai prodotto e non usato alla rete si traduce per te in un rimborso annuale diviso in due acconti semestrali e un conguaglio finale.

In ogni caso, qualsiasi sia il tuo sistema, una cosa è certa: se la bolletta non cala in modo evidente, di sicuro c’è qualcosa che non va.

Il problema potrebbe non risiedere né nella configurazione dell’impianto né nella sua tipologia, ma nelle modalità di consumo elettrico domestico, dato che le abitudini della famiglia incidono molto.

Infatti può capitare che le potenzialità dell’impianto fotovoltaico non siano sfruttate al meglio dagli abitanti della casa.

Se l’impianto funziona bene in autoconsumo, cioè come abbiamo visto rifornisce la casa in maniera prioritaria, puoi massimizzarne l’efficienza cambiando alcune abitudini di consumo, utilizzando più energia di giorno, quando l’impianto fotovoltaico è in funzione.

Questi accorgimenti rendono il fotovoltaico uno strumento fondamentale per ridurre immediatamente le bollette elettriche.

Sei interessato ad approfondire questo argomento?

Contatta gli specialisti di Alternativa Impianti!

Ti aspettiamo.

 

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *