impianto domotico

Casa e tecnologia: caratteristiche e vantaggi di un impianto domotico.

Anche in Toscana sono molti coloro che approfittano di un intervento di ristrutturazione per rendere la propria casa più comoda e tecnologica con un impianto domotico. Ma cosa si intende di preciso per casa domotica? Ecco le caratteristiche e i vantaggi di un’abitazione smart.

Le case domotiche, intelligenti o smart home iniziano ad essere una realtà sempre più presente sul nostro territorio. Dati recenti riportati da Il Sole 24 Ore rivelano che in Italia il 24% dei proprietari di casa che opera una ristrutturazione inserisce almeno un elemento domotico; anche in Toscana la domanda sta crescendo.

La casa domotica è una casa automatica in cui un sistema di gestione e controllo agevola le abituali faccende domestiche.

Quando di parla di domotica, ci riferiamo dunque all’applicazione delle tecnologie volte a ottimizzare la qualità della vita nelle nostre case, rendendole più intelligenti per mezzo di appositi sistemi di automazione domestica. Spiegare come la casa diventa smart è complesso, quindi per fare un esempio pratico consideriamo l’impianto di illuminazione della casa.

In una casa tradizionale si può accendere la luce grazie al cavo elettrico che collega il pulsante dell’interruttore al punto luce; per accendere la stessa luce da un altro punto della stanza sarà necessario utilizzare un secondo cavo elettrico. Invece con la domotica, non c’è il collegamento fisico fra il pulsante e il punto luce.

Infatti l’intelligenza della casa domotica è data dai “modulini elettronici” che si installano dietro i pulsanti dell’illuminazione e dentro le scatole di derivazione, collegati tra loro da un cavo molto sottile che trasmette le informazioni “digitali”. In questo modo si crea una rete di informazioni che rende la casa intelligente e dà la possibilità di riprogrammare ogni pulsante sulla base delle proprie esigenze e di impartirgli un ordine diverso.

Lo stesso principio è applicabile a tutti gli altri aspetti della casa, come le motorizzazioni, i sistemi di sicurezza, la gestione della temperatura interna, l’irrigazione, l’impianto audio ed altro ancora.
In ciascun ambito è possibile organizzare una precisa reazione ad un comando, dal momento che nell’impianto elettrico scorrono le informazioni digitali necessarie. Vengono a crearsi dei veri e propri scenari finalizzati a semplificare le abitudini di tutti i giorni ed aumentare lo stato di sicurezza.
Tutto questo può essere gestito semplicemente anche a distanza: infatti le varie funzioni possono essere attivate da dispositivi, come telecomodandi, comandi vocali, pulsanti e app per lo smartphone, che azionano la funzione desiderata. L’impianto della casa domotica, ormai autonomo, risponderà alle richieste tramite la centralina di controllo e sistemi interconnessi ad essa e tra di loro grazie a protocolli wireless.

Quali sono i vantaggi di un impianto domotico?

In una casa intelligente le funzioni disponibili si possono personalizzare e sincronizzare in base alla stagione o alle abitudini della famiglia per ottenere una serie di vantaggi in termini di:

  1. sicurezza,
  2. consumi,
  3. comfort.

1.Sicurezza.

In una casa smart la sicurezza è garantita da impianti di videosorveglianza e allarme all’avanguardia: semplici videocamere collegate tra loro con la rete wifi e il sistema d’allarme permettono di controllare in tempo reale (tramite il cellulare) che la casa sia al sicuro da intrusioni, allagamenti o incendi.

Inoltre con l’impiego di speciali serrature, sarà possibile aprire le porte grazie ad un’App anche a distanza, verificare gli ultimi ingressi effettuati, i tentativi di ingresso non autorizzati e accordare l’accesso solo a persone selezionate.

2.Consumi.

Sebbene i costi iniziali di installazione di un impianto domotico possano apparire elevati, c’è da tenere conto che non ci saranno solo vantaggi a livello di estetica, di sicurezza o di comfort abitativo, ma anche di risparmio energetico nel tempo. Uno dei principali scopi della domotica infatti è proprio quello di gestire in modo intelligente l’energia della casa, ottimizzando i consumi grazie all’impiego di sensori. Ad esempio per quanto riguarda la gestione del sistema di riscaldamento, c’è la possibilità di accendere o spengere l’impianto anche da remoto e monitorare i consumi in base ai periodi dell’anno.

3.Comfort.

Impostando scenari personalizzati sul tuo impianto domotico, potrai coordinare le funzioni smart in modo che i dispositivi connessi si attivino contemporaneamente al bisogno, in base a specifiche esigenze. Al rientro a casa, avrai l’apertura del cancello, l’accensione delle luci, l’avvio dell’impianto di climatizzazione… semplicemente perché i vari impianti riconoscono il tuo avvicinamento grazie al GPS attivo sullo smartphone.

Rientrano poi nei sistemi domotici le finestre che si chiudono o si oscurano in modo autonomo in base al variare delle condizioni climatiche, ma anche piccoli e grandi elettrodomestici che lavorano a basso consumo e comandati a distanza (come ad esempio la lavatrice o la smart TV).

Fino a qualche tempo fa tutto questo sarebbe sembrato fantascienza. Adesso il futuro è già qui, e la tecnologia è applicabile ad ogni ambito della nostra vita quotidiana, anche tra le mura di casa.

Se stai pensando di sostituire o integrare il tuo impianto tradizionale per adeguarti ai nuovi standard tecnologici e vuoi scoprire come far diventare la tua casa più automatica ed intelligente, contatta subito Alternativa Impianti! Con un sopralluogo gratuito potremo studiare con te le soluzioni più adatte e offrirti una vasta gamma di servizi che ti permetteranno di gestire al meglio i consumi e goderti tutto il comfort che desideri.

Ti aspettiamo!

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *