riscaldare la casa

Come riscaldare la casa in inverno senza sprecare energia?

Come evitare inutili e dispendiosi sprechi di energia per riscaldare la casa nei mesi invernali? Ecco i consigli di Alternativa Impianti per mantenere la giusta temperatura negli ambienti domestici e risparmiare allo stesso tempo.

Quando arrivano i mesi più freddi dell’anno ci prepariamo a riscaldare la casa per renderla più confortevole, ma spesso si è poco attenti a consumare solo l’energia effettivamente necessaria. Così gli eccessivi consumi dovuti alle cattive abitudini casalinghe di ogni giorno portano a sprecare inutilmente molta energia e a far salire i costi delle bollette.

Ottimizzare l’impiego di energia è vantaggioso non solo per il nostro portafoglio, ma anche per la tutela dell’ambiente e per la nostra salute.

Con qualche accorgimento puoi rendere la casa più efficiente dal punto di vista energetico e affrontare l’inverno in modo ecosostenibile, grazie ad una gestione più attenta del tuo impianto di riscaldamento, senza rinunciare a mantenere gli ambienti alla giusta temperatura.

La temperatura da mantenere.

Se è vero che il freddo in casa non è affatto piacevole e non porta benefici per la salute, è vero anche che riscaldare troppo gli ambienti non fa affatto bene all’organismo. Non è consigliabile alzare di troppi gradi la temperatura: di giorno 19°C-20°C creano il clima giusto; in ogni caso, mai superare i 24°C!

Durante la notte lascia spenta la caldaia; per un risveglio gradevole eventualmente programmala in modo che si accenda automaticamente un paio d’ore prima che suoni la sveglia oppure, se gli ambienti sono davvero troppo freddi nelle ore notturne, basterà impostare il termostato sui 17°C.

Il termostato.

I termostati di ultima generazione, che permettono di regolare sia la temperatura desiderata sia il tempo di accensione, diffondono il riscaldamento solo quando serve veramente. Sarà utile valutare i momenti di effettiva permanenza in casa, differenziare giorni feriali e festivi per programmare il termostato nel modo ideale, così da gestire l’accensione e lo spegnimento del sistema di riscaldamento generale evitando inutili sprechi di calore.

I radiatori.

Controlla sempre che i tuoi termosifoni si scaldino in modo omogeneo. Infatti l’aria presente nei tubi dell’impianto di riscaldamento tende a depositarsi qui e ogni volta che il calore non si diffonde in modo uniforme sulla superficie del radiatore, è necessario far uscire l’aria aprendo la valvola apposita. Se non si effettua questa semplice manovra, il riscaldamento non arriverà mai a raggiungere la sua massima efficienza e la caldaia lavorerà inutilmente.

I radiatori infine devono rispettare la normativa europea in termini di efficienza energetica, in modo da garantire ottime rese e risparmio nel tempo, ma soprattutto benessere di chi abita la casa e sostenibilità ambientale.

Gli infissi.

Le finestre della casa sono i nostri fornitori di luce e aria, oltre che di energia termicasolare, ma allo stesso tempo costituiscono la principale “via di fuga” del calore accumulato in casa. Quando le finestre non si chiudono sigillandosi perfettamente o non hanno doppi vetri, possono disperdere calore anche in grandi quantità. La migliore scelta che puoi fare per ovviare a questo problema è sostituire gli infissi optando per soluzioni con doppi vetri: grazie all’intercapedine tra i due strati si riduce moltissimo il passaggio del calore. Noterai la differenza.

Le valvole termostatiche.

valvola termostatica

Queste valvole servono a rendere indipendente il funzionamento dei caloriferi, chiudendo il passaggio dell’acqua calda nei termosifoni. Aprirle e chiuderle in base alle necessità e alla temperatura preimpostata nella manopola graduata aiuta a riscaldare le stanze più frequentate, impegnando meno la caldaia. Grazie alle valvole termostatiche si possono impostare temperature differenti in stanze diverse a seconda del bisogno, per ottenere una corretta gestione del calore della casa.

Quando la temperatura della stanza si avvicina a quella desiderata, la valvola si chiude e devia l’acqua calda verso gli altri radiatori ancora aperti.

La diffusione del calore.

Inoltre è importante fare attenzione a non creare ostacoli alla diffusione del calore: perché il termosifone diffonda calore senza disperderne, non posizionare mobili, tende o il divano davanti o vicino al radiatore. Anche usare i termosifoni come asciugabiancheria, mettendovi sopra panni umidi, è un comportamento sbagliato.

Ricorda di areare le stanze nelle ore più calde della giornata e che 10 minuti sono più che sufficienti per il ricambio dell’aria.

Se in casa ci sono camini inutilizzati è importante che durante l’inverno siano isolati: una volta eliminato il tunnel del camino, la dispersione del calore si ridurrà notevolmente.

La caldaia.

Una caldaia efficiente è alla base del comfort nella tua casa, del risparmio sul riscaldamento e della riduzione di sprechi ed emissioni inquinanti.

Se la tua caldaia è molto vecchia, valuta se sia il caso di sostituirla con un prodotto più recente e funzionale. Ricorda che puoi anche avvalerti dei benefici fiscali previsti dall’Ecobonus per le caldaie di ultima generazione, in base al quale potrai avere uno sconto del:

  • 65% installando una caldaia a condensazione di classe A o superiore con contestuali sistemi di termoregolazione evoluti
  • 50% installando una caldaia a condensazione di classe A.

Per conoscere tutti i dettagli sul Bonus caldaia 2019 ti suggeriamo di cliccare qui e leggere il nostro approfondimento a riguardo.

Per trovare la tua nuova caldaia o per scegliere l’impianto di riscaldamento più adatto alle tue esigenze, noi di Alternativa Impianti, grazie alla nostra lunga esperienza nel settore e alla collaborazione di tecnici qualificati, sapremo consigliarti e assisterti nella scelta, proponendoti solo i prodotti migliori.

Contattaci subito e prenota il sopralluogo gratuito e senza impegno di un nostro tecnico a casa tua!

Ti aspettiamo!

 

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *