È VERO CHE È OBBLIGATORIO INSTALLARE SOLO CALDAIE A CONDENSAZIONE?


Le caldaie a condensazione sono il dispositivo di riscaldamento che sta avendo ed ha avuto negli ultimi anni la più alta crescita di installazioni. La direttiva Europea 2005/32/CE stabilisce che i produttori di caldaie che non potranno più immettere sul mercato modelli non a condensazione a partire dal 26 settembre 2015.

Tale obbligo riguarda esclusivamente i produttori e non comporta il ritiro dal mercato delle caldaie di tipo tradizionale. Pertanto non c’è un obbligo esplicito di montare esclusivamente caldaie a condensazione ma di non immetterle più sul mercato. Continueranno ad essere prodotte solo un tipo particolare di caldaia non a condensazione, quelle “a camera aperta”, da installare quando non sia possibile andare a sostituire una vecchia caldaia con una caldaia a condensazione per problemi legati alla canna fumaria collettiva di alcuni edifici multifamiliari e condominiali.

Potranno essere ancora installate caldaie non a condensazione purché la data di fabbricazione risulti antecedente al 26 settembre 2015. Questo però vuol dire che installando una caldaia tradizionale anche di quelle ad alta efficienza acquistate un prodotto disponibile solo fino ad esaurimento scorte e che è destinato a divenire obsoleto, una volta trascorsi gli anni ed esaurito il periodo di garanzia diventerà un problema anche reperire eventuali pezzi di ricambio che saranno nel frattempo usciti di produzione e questo potrebbe costringervi a cambiare un’altra volta la caldaia.

Per questo Alternativa Impianti propone ai suoi clienti caldaie esclusivamente a condensazione.

 

E QUANTO CONVIENE INSTALLARE UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE?


Molto sinteticamente, una caldaia a condensazione riesce a sfruttare il calore prodotto dalla combustione in maniera più efficace di una caldaia tradizionale. Questo grazie soprattutto al fatto di riuscire a recuperare anche il calore del vapore prodotto dalla combustione, cosa che le caldaie tradizionali non fanno. In questo modo con la stessa quantità di gas consumato, una caldaia a condensazione riesce a "scaldare di più" e quindi ad avere un rendimento energetico maggiore. Il guadagno medio in rendimento ottenibile con una caldaia a condensazione si aggira attorno al 17%. Questo si traduce in un risparmio immediato di circa il 40% sui consumi di gas metano, senza contare gli incentivi statali finalizzati al risparmio energetico, in particolare la detrazione fiscale del 65% ottenibile sostituendo la vostra caldaia tradizionale con una a condensazione e installando le valvole termostatiche.

 

SEI INTERESSATO A UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE?


Grazie alla nostra esperienza, a un servizio "Chiavi in mano" e la collaborazione di tecnici qualificati il cliente che si affida a noi viene assistito a 360°, prenota direttamente online un sopralluogo gratuito e senza impegno di un nostro tecnico a casa tua!

SOPRALLUOGO GRATUITO